Rifiuti

button-03

Introduzione all’analisi dei rifiuti
Le attività umane, intese come attività urbane, private, industriali e in genere qualsiasi attività produttiva, portano alla creazione di sostanze di scarto dette rifiuti. I rifiuti sono sostanze che, a seconda del processo dal quale hanno origine, possono assumere diverse caratteristiche di pericolosità. Per questo, il rifiuto è trattato come sostanza altamente inquinante, la cui produzione deve essere ridotta al minimo e per il quale sono stati creati impianti specifici di smaltimento e recupero. La legislazione europea, nazionale e regionale si occupa del problema rifiuti emanando direttive e norme atte a rendere efficaci i processi produttivi e di smaltimento dei rifiuti.

Analisi più richieste
Le analisi effettuate sui campioni di rifiuto dipendono dall’origine del rifiuto, quindi dal processo produttivo dal quale provengono e dalla possibile destinazione finale (discarica, incenerimento o recupero). Note queste informazioni, sono definite le analisi idonee a verificare i requisiti cogenti in merito alla tipologia di rifiuto indicata dal codice CER attribuitogli.

Riferimenti normativi
• D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e s.m.i. “Norme in materia ambientale”
• UNI 10802: 2004 “Rifiuti – Rifiuti liquidi, granulari, pastosi e fanghi – Campionamento manuale e preparazione ed analisi degli eluati”
• Direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 novembre 2008, relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive

Profili analitici principali
I profili analitici sono definiti direttamente con il Cliente al momento della richiesta di offerta. Ogni tipologia di campione viene valutata adeguatamente al fine di una corretta valutazione tecnico-economica da offrire al Committente e che soddisfi i requisiti normativi.

Richiesta offerta analisi / esecuzione analisi
Le richieste di offerta analisi possono essere effettuate sia via e-mail (info@labstante.com) che per via telefonica (051-384086) o via fax (051-384088). Tutte le richieste scritte (e-mail e fax) devono contenere i seguenti dati: nome e cognome, azienda di riferimento e oggetto della richiesta, indicando il codice CER oppure l’attività dalla quale è prodotto il rifiuto e la destinazione, se in discarica o a recupero.

Come presentare il campione in Laboratorio (nel caso il campionamento sia effettuato a cura del Cliente)
Il campionamento è da effettuarsi secondo le modalità, prescrizioni ed indicazioni riportate dalla norma UNI 10802:2004.

Per ulteriori informazioni contattare il Laboratorio.
Per velocizzare la procedura di accettazione del campione scarica e compila il modulo “documento di accompagnamento”.

Pagina precedente

Rifiuti