Ecografia ed Ecodoppler

ecografia

L’ecografia o ecotomografia è un sistema di indagine diagnostica medica che non utilizza radiazioni ionizzanti, ma ultrasuoni e si basa sul principio dell’emissione di eco e della trasmissione delle onde ultrasonore. Questa tecnica è utilizzata routinariamente in ambito internistico, chirurgico e radiologico. Oggi infatti tale metodica viene considerata come esame di base o di filtro rispetto a tecniche di Imaging più complesse come TAC, imaging a risonanza magnetica, angiografia. L’ecografia è, in ogni caso, operatore-dipendente, poiché vengono richieste particolari doti di manualità e spirito di osservazione, oltre a cultura dell’immagine ed esperienza clinica. Gli ultrasuoni utilizzati sono compresi tra 2 e 20 MHz. La frequenza è scelta tenendo in considerazione che frequenze maggiori hanno maggiore potere risolutivo dell’immagine, ma penetrano meno in profondità nel soggetto.

Malgrado i tipi di ecografie possibili siano numerosissime, si possono raggruppare in tre tipi:

• ecografie per lo studio di organi profondi: fegato, milza, pancreas, reni, surreni;
• ecografie degli organi superficiali: cute-sottocute, muscoli, tendini, organi superficiali;
• ecografie endocavitarie: endovaginali, endorettali, endovascolari, endoscopiche.


Gli specialisti:

Dott. S. Masetti
Dott. P. Benedetti


Menu precedente

Ecografia ed Ecodoppler